La Befana - IL NATALE DI GAIA

scritta il natale di gaia-oro-2021
piatto lucia2

Vai ai contenuti
Storia e origine della Befana
COME E' NATA LA TRADIZIONE DELLA BEFANA?
Origine di una tradizione tutta Italiana
Perchè porta dolci e carbone dentro una calza?
La Befana vien di notte
con le scarpe tutte rotte
con le toppe alla sottana
viva viva la Befana
Befana1

Il periodo natalizio comprende:
  • Avvento
  • Festa di san Nicola (6 dicembre)
  • Immacolata Concezione (8 dicembre)
  • Festa di santa Lucia (13 dicembre)
  • Novena di Natale (16-24 dicembre)
  • Vigilia di Natale (24 dicembre)
  • Natale (25 dicembre)
  • Giorno di Santo Stefano (26 dicembre)
  • Dodici Giorni di Natale (25 dicembre-5 gennaio)
  • Capodanno (1° gennaio)
  • Epifania (6 gennaio)
  • Battesimo di Gesù (la domenica successiva all'Epifania)
  • Candelora (2 febbraio)

La Befana è nell’immaginario collettivo un mitico personaggio con l’aspetto da vecchia che porta doni ai bambini buoni la notte tra il 5 e il 6 gennaio, festa appunto dell'Epifania che segue il Natale e che commemora la visita dei Magi a Gesù. La sua origine si perde nella notte dei tempi. La Befana porta i doni in ricordo di quelli offerti a Gesù Bambino dai Magi. Nella notte tra il 5 e il 6 gennaio, a cavalcioni di una scopa, sotto il peso di un sacco stracolmo di giocattoli, cioccolatini e caramelle (non manca mai anche una buona dose di cenere e carbone), passa sopra i tetti e calandosi dai camini riempie le calze lasciate appese dai bambini.

I doni consistevano in caramelle, dolcetti, noci e mandarini, insieme a dosi più o meno consistenti di cenere e carbone, come punizione delle inevitabili marachelle dell’anno. La Befana, tradizione tipicamente italiana, rappresentava anche l’occasione per integrare il magro bilancio familiare di molti che, indossati i panni della Vecchia, quella notte tra il 5 il 6 gennaio, passavano di casa in casa ricevendo doni, perlopiù in natura, in cambio di un augurio e di un sorriso.

Befana2
VIVA. VIVA LA BEFANA
La Befana vien pianino, cala giù per il camino, porta ai bimbi che son buoni tante chicche e
tanti doni. Ma se buoni non sarete, nella calza troverete, come chicche, come doni,
aglio, cebere e carboni.
LA LEGGENDA SULLA BEFANA
Un giorno, i Re Magi partirono carichi di doni (oro, incenso e mirra) per Gesù Bambino. Attraversarono molti paesi guidati da una stella, e in ogni luogo in cui passavano, gli abitanti accorrevano per conoscerli e unirsi a loro. Ci fu solamente una vecchietta che in un primo tempo voleva andare, ma all’ultimo minuto cambiò idea, rifiutandosi di seguirli. Il giorno dopo, pentita, cercò di raggiungere i Re Magi, che però erano già troppo lontani.
Per questo la vecchina non vide Gesù Bambino, né quella volta né mai. Da allora ella, nella notte fra il 5 e il 6 Gennaio, volando su una scopa con un sacco sulle spalle, passa per le case a portare ai bambini buoni i doni che non ha dato a Gesù.

ooooo0ooooo

Buon

Natale

da

Gaia

...Auguri...


Befana3




Grazie ^_^
Votami in Net-Parade

 
Sito è on-line dal 07.12.2014, grazie a tutti gli amici che sono passati a trovarmi... ♥
scatoletta1
scatoletta2
scatoletta3
scatoletta4
scatoletta1
scatoletta2
albero glitter
Created by Lucia Mereu
Torna ai contenuti