Origini del Natale - IL NATALE DI GAIA

scritta il natale di gaia-oro-2021
piatto lucia2

Vai ai contenuti
Origini del Natale
QUANDO FU CELEBRATO IL NATALE PER LA PRIMA VOLTA?
Perchè fu scelto il 25 dicembre come giorno per il Natale?
A quando risale  l'usanza di fare doni a Natale?
Vi siete mai posti queste domande?
Il Natale è la festa più attesa dell’anno. Scopriamo quali sono le sue origini antichissime e le sue declinazioni cristiane, laiche e pagane.
origini del natale1

Il Natale è una festività cristiana che celebra la nascita di Gesù.
Cade il 25 dicembre per la maggior parte delle Chiese cristiane occidentali e greco-ortodosse, per la cristianità orientale cade il 6 gennaio e il 7 gennaio nelle Chiese ortodosse slave, le quali adottano il calendario giuliano.
Il Natale è una festa accompagnata da diverse tradizioni, sociali e religiose, spesso variabili da paese a paese. Tra i costumi, le pratiche e i simboli familiari del Natale sono presenti il presepe, l'albero natalizio, la figura di Babbo Natale, il calendario dell'Avvento, lo scambio di auguri e di doni. La festa cristiana si intreccia con la tradizione popolare.

origini del natale2

Il Natale è una festa accompagnata da diverse tradizioni, sociali e religiose, spesso variabili da paese a paese. Tra i costumi, le pratiche e i simboli familiari del Natale sono presenti il presepe, l'albero natalizio, la figura di Babbo Natale, il calendario dell'Avvento, lo scambio di auguri e di doni. La festa cristiana si intreccia con la tradizione popolare.


Il periodo natalizio comprende:
  • Avvento
  • Festa di san Nicola (6 dicembre)
  • Immacolata Concezione (8 dicembre)
  • Festa di santa Lucia (13 dicembre)
  • Novena di Natale (16-24 dicembre)
  • Vigilia di Natale (24 dicembre)
  • Natale (25 dicembre)
  • Giorno di Santo Stefano (26 dicembre)
  • Dodici Giorni di Natale (25 dicembre-5 gennaio)
  • Capodanno (1° gennaio)
  • Epifania (6 gennaio)
  • Battesimo di Gesù (la domenica successiva all'Epifania)
  • Candelora (2 febbraio)

Prima del Natale Cristiano c'era la festa del Fuoco e del Sole, perchè in questo periodo c'è il solstizio d'inverno, cioè il giorno più corto dell'anno, e da questa data le giornate iniziano ad allungarsi. Nell'antica Roma si festeggiavano i Saturnali in onore di Saturno, dio dell'agricoltura ed era un periodo di pace, si scambiavano i doni, e si facevano sontuosi banchetti. Tra i Celti invece si festeggiava il solstizio d'inverno.


divisorio

Nel 274 d.C. l'imperatore Aureliano decise che il 25 dicembre si dovesse festeggiare il Sole. E' da queste origini che risale la tradizione del ceppo natalizio, ceppo che nelle case doveva bruciare per 12 giorni consecutivi e doveva essere preferibilmente di quercia, un legno propiziatorio, e da come bruciava si presagiva come era l'anno futuro. Il ceppo natalizio nei nostri giorni si è trasformato nelle luci e nelle candele che addobbano case, alberi, e strade. Il Natale è anticipato dalla vigilia, che dovrebbe essere una giornata di digiuno e di veglia a cui ci si prepara ai festeggiamenti delle feste. Nelle case viene allestito un presepe o un'albero di Natale.

merrychristmas-unq-10



Grazie ^_^
Votami in Net-Parade

 
Sito è on-line dal 07.12.2014, grazie a tutti gli amici che sono passati a trovarmi... ♥
scatoletta1
scatoletta2
scatoletta3
scatoletta4
scatoletta1
scatoletta2
albero glitter
Created by Lucia Mereu
Torna ai contenuti