Storia Allbero di Natale - IL NATALE DI GAIA

Vai ai contenuti

 E-mail  Banner  Amici  Credits  C-Box  Awards

Buone feste!

La tradizioni dell'Albero di Natale


   Una delle più diffuse usanze natalizie è l’albero di Natale.
Si tratta in genere di un abete addobbato con piccoli oggetti colorati, luci, festoni, dolciumi, piccoli regali impacchettati e altro. Questo può essere portato in casa o tenuto all’aperto, e viene preparato qualche settimana prima di Natale, e rimosso dopo le feste.
    Se l’albero viene collocato in casa, è tradizione che ai suoi piedi vengano collocati i regali di Natale impacchettati, in attesa del giorno della festa in cui potranno essere aperti.
    L’albero, inteso come simbolo di vita, era diffuso in tutte le culture, anche prima della nascita del cristianesimo, tale valenza simbolica ha origini molto antiche e trova riscontri in diverse religioni.
    Intorno all'origine dell'albero di Natale sono nate molte leggende. Una di queste racconta che in una fredda notte di Natale un povero boscaiolo stava ritornando a casa. All'improvviso si fermò, incantato da uno spettacolo meraviglioso: tantissime stelle brillavano attraverso i rami di un abete carico di neve. Per spiegare alla moglie quello che aveva visto, il boscaiolo tagliò un piccolo abete, lo portò a casa e lo ornò di candeline e di festoni per riprodurre le stelle e la neve.

Decorazioni e simboli per decorare l'abero
Il Vischio:
Il vischio è una delle decorazioni natalizie più ricercate, perché è anche la più rara. Dal momento che non affonda le sue radici nella terra, ma vive in modo aereo (è una pianta parassita), gli antichi le attribuirono virtù curative.
Pungitopo e l'agrifoglio:
Il pungitopo e l'agrifoglio sono ritenuti dalla tradizione cristiana come piante resistenti al male grazie alle loro foglie dure e spinose. Le loro bacche sono divenute il simbolo del Natale.
Il Ginepro:
Secondo la tradizione, il ginepro avrebbe protetto Maria mentre era in fuga dai soldati di rè Erode e sarebbe anche la pianta il cui legno venne usato per la croce di Gesù. Nell'antichità si riteneva che le sue bacche avessero il potere di risparmiare gli uomini dai morsi dei serpenti.
Il Biancospino:
Il biancospino germoglia nei giorni di Natale e fiorisce a Pasqua. Segna quindi con il suo ciclo vitale le tappe più importanti dell'anno liturgico cristiano.
Le decorazioni:
Iniziate la decorazione ponendo prima le luci, poi le ghirlande ed infine le decorazioni singole, come le palline.
Cominciate a decorare partendo dai rami vicini alla base, mettete poi i fili di luci tessendoli fra i rami sul lato interno e poi muoveteli verso il lato esterno.
Ogni albero che rispetti la tradizione è sormontato da un puntale, se avete un pezzo che appartiene alla tradizione di famiglia usatelo, perché le tradizioni sono importanti soprattutto a Natale.

Buon

Natale

da

Gaia

...Auguri...


Buone feste!







Google PageRank Checker Tool CSS Valido! sito protetto Licenza Creative Commons




Privacy Policy - Personalizza tracciamento pubblicitario
 
Sito è on-line dal 07.12.2014, grazie a tutti gli amici che sono passati a trovarmi... ♥
Torna ai contenuti